benvenuti
BENVENUTI NELLA VILLA GARBALD!



Situato in fondo alla Bregaglia, ai piedi del magnifico castagneto che sale verso Soglio e sulla frontiera con l’Italia, Castasegna è un microcosmo particolare, un crocevia dove convergono aspetti d’importanza scientifica, artistica e storico-culturale. Alcuni di questi risalgono a più di un secolo fa, altri sono attuali e indirizzati verso il futuro.


La Villa Garbald rappresenta infatti un capitolo di rilevanza internazionale nella storia delle costruzioni. La «casa italiana di campagna» per i coniugi Agostino e Johanna Garbald è stata progettata nel 1862 nientemeno che da Gottfried Semper e nel 2004 ampliata e rinnovata dagli architetti Miller & Maranta.


La Villa Garbald – l’unica costruzione di Semper al sud delle Alpi – è stata ritirata dai coniugi Garbald nella primavera del 1864 e abitata fino al 1958 dai discendenti che non avevano figli. Dal 1958 la Villa e la ricca eredità culturale della famiglia sono di proprietà della Fondazione Garbald.


Durante l’anno giubilare 2014 «150 anni di Villa Garbald» è stato reso omaggio all’opera letteraria di Johanna Garbald con l’ «Edition Silvia Andrea» e alla fotografia del figlio Andrea Garbald con mostre e la monografia “Andrea Garbald (1877–1958) fotografo e artista in Bregaglia». La biblioteca di famiglia, composta di circa 2000 volumi, è stata catalogata ed è accessibile al pubblico sul posto e per ricerche.


Oggi la Villa Garbald è un posto apprezzato per workshops e ritiri per gruppi e commissioni relativi a scienza, istruzione, cultura ed economia. Nello «spirito speciale» della Villa Garbald hanno luogo manifestazioni culturali e un allestimento d’arte temporaneo.


L’abbiamo incuriosita? Scopra qui la Villa Garbald con il suo patrimonio culturale e sociale e sarà presto convinta personalmente della sua unicità!