Eredità culturale Garbald

Oltre alla Villa-Semper, l’eredità culturale della famiglia Garbald consiste nell’opera letteraria della madre Johanna Garbald-Gredig, alias Silvia Andrea, in quella fotografica del figlio Andrea Garbald, nella notevole biblioteca di famiglia che i coniugi e poi i loro discendenti hanno arricchito per molti anni e nel rudere della casa tardo-medievale a Casnac, sul lato opposto della valle.

Negli ultimi anni, il Consiglio della Fondazione Garbald ha reso accessibile al pubblico il ricco patrimonio culturale della famiglia:

  • una nuova edizione di opere scelte in quattro volumi Edition Silvia Andrea
  • la pubblicazione della monografia Andrea Garbald (1877–1958) – Fotograf und Künstler im Bergell / fotografo e artista in Bregaglia  e l’allestimento di mostre in collaborazione con il Museo d’arte dei Grigioni a Stampa e nella Villa Garbald
  • il riordinamento e la catalogazione della biblioteca di famiglia che si compone di letteratura dal XVII al XX secolo con un vasto spettro tematico e in diverse lingue: dal tedesco all’italiano, francese, inglese, romancio, greco, latino e perfino sanscrito
  • la conservazione e il restauro del rudere della casa a Casnac del tardo Medioevo, una delle ultime testimonianze dell’abbandono, intorno al 1600, di una frazione di Bondo che era abitata tutto l’anno.

La maggior parte di questi progetti sono stati completati per commemorare il 150° anniversario di Villa Garbald nel 2014.

 

Programma del giubileo 2014

28 aprile 2014, Jubiläumsartikel Neue Zürcher Zeitung
Leuchtturm und Denklabor
Ilma Rakusa

Utilizzando il sito web www.garbald.ch accetti il nostro uso dei cookie e trattamento dei dati personali, per una migliore esperienza di navigazione.